Snals Forlì-Cesena
 
   oggi è Giovedì 24 Gennaio 2019, 06:06, ci sono 3134 utenti connessi
Visitatori: 2995801   
 
 
 Home
 News nazionali
 News regionali
 News provinciali
 L'opinione del Segretario Regionale
 Giornalini provinciali
 Gli organi statutari provinciali
 Le nostre RSU
 Le convocazioni degli organi statutari
 I nostri orari di consulenza
 Link utili
 Contatti
 Login
Giornalino n. 2 del 15/05/2012


NOTIZIARIO
N. 2
 DEL 15 maggio  2012

  

RISULTATI ELEZIONI RSU

Il risultato elettorale ci soddisfa solo parzialmente in relazione all’impegno profuso ed ai sacrifici fatti in presenza di condizioni atmosferiche eccezionalmente negative, non compensate dal recupero dei giorni di chiusura delle scuole per neve. Salvo rare eccezioni, abbiamo riscontrato una caduta di interesse per il momento elettorale mancando il supporto ideologico su cui possono contare altri sindacati. Essi hanno saputo finalizzare il malcontento generalizzato e giustificato del personale della scuola. A volte protestare, anche senza riscontri, può portare a risultati positivi, almeno nell’immediato. Con tutto ciò lo SNALS rimane saldamente al terzo posto nella graduatoria provinciale della rappresentanza sindacale ed elegge 29 RSU. Da queste pagine vogliamo rivolgere un sentito ringraziamento  a tutti i colleghi, docenti ed ATA, che si sono impegnati candidandosi nelle liste SNALS e un augurio di buon lavoro alle RSU elette.
Il Segretario provinciale Mario Baronio
 
Invitiamo gli iscritti che sono in possesso di una casella di posta elettronica di comunicarla al seguente indirizzo snals@snalsforli.it per poter ricevere tempestivamente le NEWS, il NOTIZIARIO e contribuire all’abbattimento dei consumi di carta e spese postali.
 
TFA:  Al via i corsi abilitanti
Quella dei Tirocini formativi attivi (TFA) è certamente una vicenda complessa e che ha tenuto in ansia migliaia di docenti interessati ad acquisire l’abilitazione all’insegnamento.
Era la primavera dell’anno passato quando il MIUR ne annunciò l’avvio e noi, per dare un servizio ai nostri iscritti, preparammo , per l’estate-autunno , un Corso di formazione che ha visto la partecipazione di decine e decine di aspiranti.  E nel corso degli incontri davamo, via via, le informazioni disponibili al momento. Rammentiamo che, nell’ottobre 2011, il Supplemento (Scuola)  di  un importante quotidiano nazionale quale “Il Sole 24 ore”, dava per certa la costituzione di una graduatoria ad esaurimento per l’immissione in ruolo di coloro che avrebbero acquisito l’abilitazione tramite i Corsi del TFA. Nel contempo il MIUR assicurava per novembre  2011 l’avvio delle prove preselettive di ammissione, poi spostate a dicembre, quindi a febbraio 2012, poi ad aprile  ed infine, ora è certo, fissate per giugno/luglio p.v.  con termine di presentazione delle domande, online, in scadenza al 4 giugno 2012. E se dobbiamo essere sinceri, ancor oggi parecchie “nuvole”, a livello di informazione complessiva, sovrastano le prove concorsuali. Ha cercato di sgombrare il cielo lo stesso ministro Profumo che, in una intervista al “Corriere della Sera” di questi giorni (ma sono ancora parole a cui dovranno seguire atti normativi), ha chiarito che, ai prossimi concorsi a cattedra, accederanno solo docenti  abilitati. Ed allora il quadro complessivo presenterebbe i seguenti contorni:
· Partenza, a luglio, come da calendario,  dei Test preliminari per l’ammissione ai Corsi per il TFA ai fini dell’acquisizione dell’abilitazione. Ai corsi (nota a margine del MIUR dell’8 maggio) sono ammessi anche i docenti con almeno 36 mesi di servizio. Costoro seguiranno un percorso formativo semplificato che si concluderà con un esame abilitante.
· Bando di concorso (o più concorsi di cui uno nel prossimo autunno e l’altro nella primavera 2013 proprio per gli abilitati con i TFA)a cui potranno partecipare solamente i docenti abilitati.
L’abilitazione conseguita a seguito di frequenza del TFA ordinario o riservato (36 mesi) non comporta l’inclusione automatica nelle attuali graduatorie ma offre soltanto la possibilità di partecipare alle successive procedure concorsuali.
Ciò detto ora occorre prepararsi al meglio per le imminenti prove. Riportiamo, qui sotto, una scheda tecnica con le informazioni  relative alla nostra Regione. I corsi si svolgeranno presso le Università di Bologna, Modena-Reggio, di Ferrara, di Parma per un numero di posti concordato fra ministero e specifiche università secondo il calendario e le classi di concorso sotto riportate che si riferiscono alla sola Università di Bologna
Classe di concorso
n. posti
Data Test Preliminari
A043 It.St.Geo. Scuola media
100
25 LUGLIO
A059 Mat.Scienze Scuola Media
10
26 LUGLIO
A037 Filosofia e Storia
35
27 LUGLIO
A038 Fisica
15
06 LUGLIO
A039 Geografia
10
19 LUGLIO
A042 Informatica
15
13 LUGLIO
A047 Matematica
30
09 LUGLIO
A048 Matematica Applicata
15
24 LUGLIO
A049 Matematica e Fisica
25
30 LUGLIO
A050 Materie Lett. 2°Grado
80
25 LUGLIO
A051 Materie Letterarie e Latino
100
18 LUGLIO
A052 Materie Letterarie, Latino e Greco
35
26 LUGLIO
A060 Scienze Naturali
20
27 LUGLIO
A061 Storia dell’Arte
15
30 LUGLIO
A246 Lingua e Civiltà Str. Francese
15
13 LUGLIO
A346 Lingua e Civiltà Str. Inglese
25
31 LUGLIO
A446 Lingua e Civiltà Str. Spagnolo
15
11 LUGLIO
Chi potrà partecipare
Possono partecipare alle prove di accesso al Test preliminare previsto a livello nazionale, tutti coloro i quali sono privi di abilitazione per la relativa classe di concorso. In sostanza i titoli di accesso validi sono quelli che davano diritto lo scorso anno e tutt’ora all’inclusione nella 3^fascia delle graduatorie d’istituto per le supplenze.
Cosa studiare
Le prove di accesso hanno per oggetto i programmi di cui al decreto del Ministero della pubblica istruzione 11 agosto 1998, n. 357, integrati dai contenuti disciplinari, oggetto di insegnamento delle relative classi di concorso, e successive “Indicazioni Nazionali”, “Linee Guida” e Direttive ministeriali. A questo scopo il Nostro Consorzio per la Formazione, CONFSALFORM, ha attivato una piattaforma online www.confsalform.it per la preparazione ai Test preselettivi e per lo “SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER L’ACCESSO AL TFA”, per i tesserati allo SNALS sono previsti forti riduzioni dei costi di iscrizione.
Siti sui quali sviluppare l’iscrizione
Sito CINECA     https://tfa.cineca.it/                                  Sito Università prescelta
Nella nostra Regione occorrerà pagare un ticket di € 100 per partecipare alle prove preselettive di ingresso ed una quota di € 2.500 per la frequenza dell’anno di TFA. Tali costi, che il Sindacato giudica eccessivi, - è bene precisare - sono stati stabiliti dalle Università e non dal MIUR. Pertanto, malgrado i nostri interventi, sarà difficile un ripensamento volto a diminuire questo ulteriore balzello. Per approfondire le caratteristiche  delle prove è necessario consultare il D.M.  11 novembre 2011 ed il Bando dell’Università presso cui si vuole svolgere la prova. Per la medesima classe di Concorso si potrà indicare una sola Università. Per diverse classi di concorso, fermo il pagamento del ticket moltiplicato per le classi di concorso prescelte, si potranno scegliere anche Università diverse.
Per qualsiasi altra informazione e consulenza rivolgersi presso i nostri uffici di Forlì e Cesena.
 
TRASFERIMENTI, PASSAGGI DI CATTEDRA E DI RUOLO (Ultime modifiche)
           
Scadenza revoca domanda
Pubblicazione movimenti
SCUOLA DELL’INFANZIA    
29 aprile
06 giugno
SCUOLA PRIMARIA    
29 aprile
06 giugno
SC.SECOND. 1°GRADO    
16 maggio
18 giugno
SC.SECOND. 2°GRADO    
09 giugno
12 luglio
PERSONALE ATA    
23 giugno
26 luglio
 
PERMESSI PER MOTIVI PERSONALI E/O FAMILIARI
Ci pervengo sempre più spesso lamentele circa l’applicazione, da parte di alcuni Dirigenti Scolastici, del CCNL per la concessione dei permessi per motivi personali e/o familiari. E’ appena il caso di ricordare che tali permessi sono un diritto del dipendente, docente od ATA, e non sono soggetti a poteri discrezionali da parte dei Dirigenti Scolastici. A questo proposito si rimanda a vari pareri dell’ARAN dove viene precisato “A parere di questa Agenzia, l’art. 15, comma 2, primo periodo, esplicita chiaramente che il diritto ai permessi retribuiti per motivi personali o familiari (norma comune per il personale docente ed ATA) è subordinata ad una richiesta (…..a domanda….) del dipendente documentata “anche mediante autocertificazione”.  Pare altrettanto chiaro il secondo periodo dello stesso comma. Esso consente al personale docente – con la stessa modalità (richiesta) e allo stesso titolo (motivi personali o familiari) – la fruizione di sei giorni di ferie durante l’attività didattica stabilendo, però, che se richiesti ai sensi dell’ art.13, comma 9 (ferie), sono concessi in subordine “alla possibilità di sostituire il personale che se ne avvale con altro personale in servizio nella stessa sede e, comunque, alla condizione che non vengano a determinarsi oneri aggiuntivi anche per l’eventuale corresponsione di compensi per ore eccedenti”. In particolare nel parere del 02/02/2011 diretto all’USR per la Puglia, relativo alla stessa tematica, conclude testualmente:"La previsione contrattuale generica ed ampia di 'motivi personali o familiari' e la possibilità che la richiesta possa essere supportata anche da 'autocertificazione', a parere dell'Agenzia, esclude un potere discrezionale del Dirigente scolastico....".
 
Recupero del 2,50% del prelievo operato ai fini della buonuscita
Come è noto, l’articolo 12, comma 10 del D.L. n. 78/2010, convertito in legge n. 122/2010, ha previsto che il trattamento di fine servizio (TFS già buonuscita) dei dipendenti pubblici venga calcolato secondo le regole previste dall’art. 2120 codice civile, con applicazione dell'aliquota del 6,91%. Ciò con effetto sulle anzianità maturate dal 1° gennaio 2011.
Il TFS sarà dunque costituito da una quota relativa alle anzianità maturate fino alla data del 31 dicembre 2010, computata sulla scorta delle disposizioni di cui al D.P.R. 1092 del 1973 e di una seconda quota relativa alle anzianità maturate dopo il 1 gennaio 2011.
In particolare, per il periodo successivo al 1 gennaio 2011 è stato modificato il meccanismo del prelievo contributivo, ponendo l’accantonamento previsto dall’art. 2120 c.c., in misura pari al 6,91% dell’intera retribuzione, a carico della sola amministrazione, eliminando, dunque la rivalsa del 2,50% sull’80% della retribuzione precedente previsto dall’articolo 37 del D.P.R. 1032 del 1973. Ciò nondimeno, le amministrazioni pubbliche hanno proseguito ad operare detta rivalsa, ancorché non più prevista con riferimento  alle anzianità successive al 1° gennaio 2011. Appare dunque possibile proporre ricorso al giudice del lavoro territorialmente competente per richiedere l’accertamento del diritto alla sospensione del prelievo e la restituzione di quanto illegittimamente trattenuto.
Gli interessati, prima di proporre ricorso, dovranno inoltrare una istanza-diffida all’amministrazione di appartenenza. Il testo dell’istanza è disponibile gratuitamente per tutti gli interessati presso le nostre sedi di Forlì e Cesena. Successivamente, qualora l’amministrazione proseguisse nell’operare il prelievo e non dovesse restituire quanto illegittimamente trattenuto, si potrà adire il giudice del lavoro territorialmente competente.
 
PERSONALE DOCENTE IN ESUBERO A.S.2012/13 - CORSI DI FORMAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA SPECIALIZZAZIONE PER IL SOSTEGNO
Il MIUR, con nota prot. n. 3508 dell’8/5/12, ha chiesto ai Direttori Generali degli USR di acquisire la disponibilità dei docenti che chiedono di accedere ai suddetti percorsi di formazione e di comunicarne, entro il 25 maggio 2012, i nominativi con le relative classi di concorso e le tipologie delle istituzioni scolastiche. Si consiglia gli interessati a presentare domanda volontaria al più presto indirizzandola all’USP tramite la scuola di appartenenza.
 
PENSIONAMENTI
L'ufficio Scolastico Territoriale di Forlì-Cesena ha diramato l'elenco dei pensionamenti e le sedi di titolarità. Le domande accolte sono le seguenti:
PERSONALE ATA  DSGA N. 2 - ASSITENTI AMMINISTRATIVI N. 3  -  ASSISTENTI TECNICI N. 1  - INFERMIERI N. 1 -   GUARDAROBIERI N. 1  - COLLABORATORI SCOLASTICI N. 15

SCUOLA DELL'INFANZIA N. 6 SCUOLA PRIMARIA N. 11  SECONDARIA 1° GRADO N. 22 ITP N. 03

                        Per le sedi e le materie consultare il nostro sito www.snalsforli.it

 
CAF e MODELLO 730/2012
Anche quest'anno lo Snals ha attivato il servizio per la compilazione del modello 730, il calcolo IMU, modello Unico, ISEE, calcolo cedolare secca, patronato etc. Per informazioni e prenotazioni mettersi in contatto con i nostri uffici di Forlì e Cesena.
 
FORLI   Via Copernico, 1
tel.0543/795459-98 - fax 0543/795451
 
CESENA   Via Chiesa di S.Egidio, 49
tel. 0547/382614 - Fax 0547/630805
Docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria, 1°Grado, 2°Grado e Personale Ata
 
Docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria, 1°Grado e 2°Grado
Lunedì, Mercoledì, Venerdì ore 15,30 -18,30
 
       Lunedì - Martedì - Venerdì ore 16 - 19
 
 
Personale ATA – Giovedì ore 15,30-18,30
PEC        emilia-romagna.forli@pec.snals.it
 
email: snalsfc@tiscali.it
email: snals@snalsforli.it
 
snalscesena@snalsforli.it
 

 
Inizio pagina Torna indietro
 
© 2005 - 2009 SNALS Sede di Forlì-Cesena - Tutti i diritti sono riservati.
Lo SNALS di Forlì-Cesena non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto
Ottimizzato per Microsoft Internet Explorer 5.5 (800 x 600) - Webmaster